2020

Un attimo, un fermatempo, lo scatto di una foto, è così che stampiamo le nostre orme sulla sabbia del presente salutando il passato ed aspettando le maree di un anno futuro. Non si ha nemmeno il tempo di salutare i momenti più belli, questi si sà, sono egoisti, si concedono così poche volte per vivere per sempre negli occhi dei ricordi. E mentre ci si libera della gioventù ci s’illude di essere come di norma è un vino pregiato, che aumenta il suo valore con il passare dei suoi anni. Però bisogna ammettere una cosa; gli anni ci arricchissiscono di esperienza avvicinandoci sempre di più ad apprendere il vero senso di questa vita furba. Spesso ci si arriva tardi, siamo uomini perdio, cosa pretendere dal nostro modo di vedere alle cose?. Ci disperiamo lasciando il coraggio bambino per strada, a chi verrà dopo di noi, e raccogliamo paure e responsabilità come fossimo cercatori di oro. È vero, sappiamo anche di buono, progrediamo nella scienza come grandi domatori, ci manca poco alla conquista dell’intero universo, se solo vorrà essere scoperto. Sarà sempre il nostro sovrano tempo a rendercene atto. Ci riempiono anche di scherzi, gli anni, burloni. Ci meravigliano e ci scompigliano lasciandoci il sapore del dolce e dell’amaro, è così che diveniamo esperti cuochi tra una portata ed un altra al banchetto delle nostre emozioni. Alle volte s’inciampa ma nonostante gli anni passino anche per il nostro corpo, a furia di cadere, le ossa si modellano e si rafforzano come la corteccia di una grande quercia, quella della vita stessa. Cresciamo dunque, tra le ultime ore di questo anno bislacco e le prime di uno ignoto che ha tutta la foga di investirci e rivestirci dei suoi giorni, siano essi caldi o freddi, l’importante siano vivi, sempre. Buon 2020 a tutti voi!

Elisabeth Gioia Carbone

Precedente SCONTRI POETRY Successivo LIGNANO SABBIADORO (UD)