DI GETTO Poetry

[ Fotografia surreale di Mira Nedyalkova ]


📖 Di getto, mi butto sott’acqua.
Fuori non si respira,
la mia voce s’affioca.
Polline misto alla falsità della gente, veleno per il mio fragile ventre.
Qui sotto tutto tace,
tutto s’avvicina alla quiete.
Altro mondo, altro punto di vista, altro viaggio.
L’acqua dolce al palato risveglia dolcezza, fede, carezze.
Qui gli occhi si possono finalmente chiudere e l’audace cuore riposare.
Qui è lecito sognare.

Elisabeth Gioia Carbone 12/05/2020

Precedente ALDA MERINI - LE MIE LETTURE Successivo VITA Poetry