LA PAURA

L’unica vera prigione della vita è la paura, quella che siede sul trono dell’orgoglio.

La paura ti graffia dentro ed impedisce alla tua bocca di parlare, ostacolandone a momenti persino il respiro.

Ti piega, la paura, sbattendoti il naso a terra per farti sentire il vero peso delle responsabilità.

Non arriva mai nascosta, si presenta burrascosamente nella mente per sfociare poi nei gesti e nelle decisioni importanti.

Ti fa sentire inadatta, come scolpita su roccie fatte di spine, insaguinandoti mani e gote.

La paura rende inerme il cuore, portandolo a saziarsi di sconfitte.

Elisabeth Gioia Carbone

Precedente FRAGILITÀ Poetry Successivo Bullismo (A TE, BULLO)